Skip to main content

Nivolumab e ipilimumab: 4 nuove indicazioni rimborsate da AIFA

A cura di Redazione By 19 Gennaio 2022Febbraio 15th, 2022No Comments
Temi

Il 27 dicembre 2021 l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha deliberato il regime di rimborsabilità di nivolumab a seguito di nuove indicazioni terapeutiche. La Determina n. 1642/2021 (22A00174) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.13 del 18-01-2022.

SCARICA LA DETERMINA DALLA GAZZETTA UFFICIALE

Le nuove indicazioni terapeutiche di nivolumab autorizzate sono:
MELANOMA
Nivolumab in associazione a ipilimumab è indicato per il trattamento del melanoma avanzato (non resecabile o metastatico) negli adulti;
CARCINOMA A CELLULE RENALI (RCC)
Nivolumab in associazione a ipilimumab è indicato per il trattamento in prima linea di pazienti adulti con carcinoma a cellule renali avanzato a rischio intermedio/sfavorevole;
CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE (NSCLC)
Nivolumab in associazione a ipilimumab e 2 cicli di chemioterapia a base di platino è indicato per il trattamento in prima linea del carcinoma polmonare non a piccole cellule metastatico negli adulti il cui tumore non esprime mutazioni per EGFR o traslocazioni di ALK;
CARCINOMA ESOFAGO ISTOTIPO SQUAMOSO (OSCC)
Nivolumab è indicato in monoterapia per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma dell’esofago istotipo squamoso, avanzato non resecabile, ricorrente o metastatico dopo precedente chemioterapia di combinazione a base di fluoropirimidina e platino.

Il farmaco è rimborsato a carico del Servizio Sanitario Nazionale per le seguenti nuove indicazioni:
MELANOMA
Nivolumab in associazione a ipilimumab è indicato, negli adulti, per il trattamento del melanoma metastatico in presenza di metastasi cerebrali asintomatiche o con PD-L1 < 1%;
CARCINOMA A CELLULE RENALI (RCC)
Nivolumab in associazione a ipilimumab è indicato per il trattamento in prima linea di pazienti adulti con carcinoma a cellule renali avanzato a rischio intermedio/sfavorevole;
CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE (NSCLC)
Nivolumab in associazione a ipilimumab e 2 cicli di chemioterapia a base di platino è indicato per il trattamento in prima linea del carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) metastatico negli adulti il cui tumore non esprime mutazioni per EGFR o traslocazioni di ALK e con espressione di PD-L1 < 50%;
CARCINOMA ESOFAGO ISTOTIPO SQUAMOSO (OSCC)
Nivolumab è indicato in monoterapia per il trattamento di pazienti adulti con carcinoma dell’esofago istotipo squamoso, avanzato non resecabile, ricorrente o metastatico dopo precedente chemioterapia di combinazione a base di fluoropirimidina e platino.