Skip to main content

Musica e prevenzione del melanoma

A cura di Luciano De Fiore By 28 Aprile 2022No Comments
Temi

Red Canzian, componente essenziale dei mitici Pooh, terrà un concerto a Napoli il 13 maggio prossimo, all’Augusteo. Perché la notizia ci riguarda? Perché Red devolverà l’incasso del concerto alla Fondazione Melanoma.

L’artista trevigiano sa in prima persona quanto importante sia accorgersi per tempo di un melanoma e quanto possano la ricerca e la prevenzione per limitare questa patologia: «Sono felice di partecipare a questo concerto – dice – che promuove la prevenzione nei confronti di un problema che anch’io ho affrontato: nel 2001 mia moglie si è accorta che avevo un piccolo neo dall’aspetto strano sulla schiena, è stato tolto ed era un melanoma. In seguito ha creato una serie di problemi, ingrossando dei linfonodi e provocandomi nel 2018, dopo parecchi anni dalla rimozione del neo, un tumore nel polmone che è stato operato. Adesso mi auguro che tutto sia finito, che tutto vada bene ma se tutto è finito e tutto va bene è proprio grazie alla prevenzione e al fatto che mia moglie si è accorta che avevo un neo anomalo sulla schiena e che poteva creare grossi problemi».

Ormai l’estate è alle porte e la prevenzione dei tumori della pelle diviene ancor più di attualità. Di qui l’idea di parlare di scienza con un concerto, balenata qualche mese fa a Paolo Ascierto, oncologo del Pascale e presidente della Fondazione Melanoma. Contando su un’amicizia comune con Red Canzian, il professore si è improvvisato direttore artistico di una serata il cui scopo è di raccogliere fondi per un progetto di ricerca, ma soprattutto di sensibilizzare alla prevenzione. Purtroppo, la prevenzione ha molto rallentato in questi due anni di pandemia, causando un aumento esponenziale dei casi di melanoma. Il ricavato della serata sarà devoluto per sostenere il progetto sull’identificazione di nuovi biomarcatori prognostici e o predittivi di risposta all’immunoterapia in pazienti con melanoma metastatico.