Skip to main content

Approvata la legge sul diritto all’oblio oncologico

A cura di Vasilica Manole By 7 Dicembre 2023No Comments
Speciali

L’Italia si distingue in Europa con l’approvazione della legge sul diritto all’oblio oncologico. Come spiega Francesco Perrone, Presidente dell’associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), “La legge non tutela (gli ex pazienti) solo nei rapporti con banche e assicurazioni ma anche in sede concorsuale, qualora sia prevista un’idoneità fisica e nell’ambito dei procedimenti di adozione. È, pertanto, una legge più avanzata rispetto a quanto stabilito in altri Stati che hanno già adottato norme su questo tema”.

Il 5 dicembre 2023 è stata approvata anche al Senato la legge, lungamente attesa in Italia, che rappresenta una pietra miliare contro le discriminazioni nei confronti delle persone guarite da un tumore.

Il divieto di richiedere informazioni sulla patologia dopo 10 anni dal termine dei trattamenti (5 anni per diagnosi prima dei 21 anni di età) e la possibilità di definire procedure specifiche che permettano di ridurre ulteriormente questi tempi sono i punti qualificanti della legge appena approvata. La Fondazione AIOM, con la campagna #iononsonoilmiotumore, ha contribuito alla conquista di questo traguardo, che costituisce un deciso passo avanti etico e civile per facilitare il reinserimento nella vita attiva dei sopravvissuti al tumore.