Skip to main content

Nel 2002 compravo, dal compianto Salvatore ’o ciclista di Sorrento, la mia prima bicicletta da corsa. Da allora la passione per la strada non mi ha più abbandonato, passando dall’acciaio all’alluminio e al carbonio. Andare in bici, per un oncologo come me, è una continua metafora della bellezza e delle difficoltà del nostro lavoro. La bicicletta per me non è solo sport, ma veicolo di amicizia e di condivisione, e in ogni posto dove ho vissuto (in Penisola Sorrentina, ma anche a Rossano dove ho lavorato dal 2006 al 2008, e a Torino dal 2014 ad oggi) ho tanti amici con cui organizzare un’uscita.

Torino>Sorrento. Settima tappa: Gaeta – Sorrento (VIDEO)

“Nessun vento è favorevole per chi non sa dove andare”, diceva il grande poeta praghese Rainer Maria Rilke. Ma Massimo Di Maio, direttore della SCDU Oncologia Medica dell’AO Ordine Mauriziano…
A cura di Redazione3 Settembre 2022

Torino>Sorrento. Settima tappa: Gaeta – Sorrento

“Nessun vento è favorevole per chi non sa dove andare”, diceva Rilke. Ma Massimo Di Maio sa benissimo dove sta andando.
A cura di David Frati3 Settembre 2022

Torino>Sorrento. Sesta tappa: Fiumicino – Gaeta

“Notte prima degli esami, notte di polizia: certo qualcuno te lo sei portato via”, li conosciamo tutti questi versi.
A cura di David Frati2 Settembre 2022

Torino>Sorrento. Sesta tappa: Fiumicino – Gaeta (VIDEO)

Schivando di pochissime ore in fase di partenza e di pochissimi minuti in fase di arrivo una perturbazione da allerta meteo gialla.
A cura di Redazione2 Settembre 2022

Torino>Sorrento. Quinta tappa: Talamone – Fiumicino

Una fatica, certo. Ma una fatica bellissima.
A cura di David Frati1 Settembre 2022

Torino>Sorrento. Quinta tappa: Talamone – Fiumicino (VIDEO)

Un meraviglioso itinerario naturale e storico per raccontare la fatica dei ciclisti su strada, la fatigue dei malati oncologici e il burnout degli oncologi.
A cura di Redazione1 Settembre 2022

Torino>Sorrento. Quarta tappa: Livorno – Talamone

Da Livorno a Talamone passando per Follonica. Di Maio si gestisce bene tra acqua, pranzi leggeri a base soprattutto di carboidrati e le barrette per integrare quando serve.
A cura di Alessio Malta31 Agosto 2022
Tutto su il giro d'Italia

Sponsor

Advertising

L'autore

Massimo Di Maio

Sono nato a Napoli e a Napoli ho studiato Medicina, laureandomi nel 1999 (c’era ancora la Tabella XVIII, quella dei 55 esami). Ho scelto di specializzarmi in Oncologia per le grandi opportunità che offre in termini di ricerca clinica (l’aspetto della medicina che più mi affascina), e ho avuto la fortuna di lavorare a lungo all’Istituto Nazionale Tumori – Fondazione Pascale, dedicandomi proprio alla sperimentazione clinica. Dal 2014, con buona pace dei miei amici napoletani che già mi rimproveravano la fede juventina, mi sono spostato al Dipartimento di Oncologia dell’Università di Torino, dove dal 2016 dirigo l’Oncologia dello storico ospedale Mauriziano.

Ti consigliamo

Ritratti

Luciano De Fiore
Speciale Medicina di precisione