Skip to main content

ASCO GI 2024

Il Gastrointestinal Cancers Symposium dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO GI) affronta e approfondisce tutte le novità sui tumori gastrointestinali. Sessioni altamente interattive con prospettive multidisciplinari basate sugli ultimi progressi della ricerca internazionale, presentazione delle più recenti innovazioni e implicazioni per una cura ottimale del paziente, con la possibilità per gli oncologi medici – grazie a una serie di tool innovativi e alla massima condivisione dei materiali – di fare network con colleghi di tutto il mondo. Il congresso si svolge dal 18 al 20 gennaio 2024 a San Francisco, metropoli iconica celebre soprattutto per la sua vivacità culturale e il suo eclettismo architettonico. Una tribuna ideale per un congresso di frontiera.

Tumore del colon retto: ecco gli highlights di ASCO GI 2024

Quali sono stati i trial più significativi in positivo o in negativo? Come potrebbe cambiare la pratica clinica?
Intervista a Filippo Pietrantonio25 Gennaio 2024

Carcinoma epatocellulare: i risultati dello studio EMERALD-1

Miglioramento clinicamente significativo nella PFS con durvalumab/bevacizumab più la chemioembolizzazione nei pazienti con HCC.
Intervista a Riccardo Lencioni25 Gennaio 2024

Advertising

Quale valore clinico e quale impatto per i dati del trial EMERALD-1?

Si tratta del primo studio che dimostra un miglioramento dei risultati con una terapia sistemica aggiunta alla TACE.
Intervista a Lorenza Rimassa 25 Gennaio 2024

CheckMate 649, un approfondimento sul follow-up a 4 anni

Cambia lo standard of care dell'adenocarcinoma avanzato gastrico, della giunzione gastro-esofagea e dell'esofago.
Intervista a Alberto Zaniboni25 Gennaio 2024

Tumori gastroesofagei: da ASCO GI 2024 inizia una nuova stagione

Presentati dati che davvero possono cambiare profondamente la gestione dei tumori gastroesofagei nel prossimo futuro. Scopriamo come
Intervista a Filippo Pietrantonio25 Gennaio 2024

Radioligandi nei tumori neuroendocrini gastroenteropancreatici di alto grado

Il trattamento con Lu-DOTA-TATE migliora significativamente PFS e ORR.
A cura di David Frati23 Gennaio 2024

Trattamento adiuvante ctDNA-guidato nel tumore colorettale

L’analisi della MRD mediante biopsia liquida e lo studio delle dinamiche del ctDNA hanno un valore prognostico molto elevato.
A cura di David Frati16 Gennaio 2024

Tumore del colon IIA a basso rischio: il ruolo del ctDNA nelle scelte post-operatorie

Controversi i risultati dello studio NRG-GI005 (COBRA) di fase II/III.
A cura di Alessio Malta16 Gennaio 2024
Tutto su ASCO GI 2024