Skip to main content

Un nuovo Manifesto ESMO per la Politica Pubblica

A cura di Luciano De Fiore By 21 Ottobre 2023Maggio 27th, 2024No Comments
Congressi

Un Manifesto di Politica Pubblica prodotto dall’ESMO è stato annunciato a Madrid. Si tratta di un appello concreto all’azione rivolto alla politica affinché prenda di petto alcune questioni critiche per l’oncologia e non solo. Sono sempre maggiori infatti le evidenze che spingerebbero ad affrontare due delle maggiori sfide della nostra epoca: il cambiamento climatico e il crescente peso del cancro sulla società.

In un contesto in cui si comprende sempre più che l’inquinamento atmosferico è certamente alla base del riscaldamento globale, ma anche della prevalenza di molti tumori e in misura molto maggiore di quanto si pensasse finora, le strategie per far fronte al problema assumono una nuova rilevanza che l’ESMO ha già sostenuto attivamente nei circoli politici dell’UE. Jean-Yves Blay, Direttore delle Politiche Pubbliche dell’ESMO, ha ricordato che grazie ai suoi 33.000 membri l’ESMO produce conoscenze scientifiche e informazioni di cui i responsabili politici dei vari Paesi e dell’UE possono giovarsi per adattare i nostri sistemi sanitari all’evoluzione delle priorità, sottolineando il ruolo della prevenzione dei tumori nel migliorare la resilienza dei sistemi sanitari europei, un imperativo ampiamente riconosciuto dopo la pandemia e ribadito nel Manifesto.

Il nuovo Manifesto delle politiche pubbliche cristallizza l’approccio dell’ESMO basato sulle evidenze rivolto ad affrontare il cancro a livello globale, dissodando il terreno per una politica efficace in vista delle elezioni del 2024 per il Parlamento europeo ed evidenziando le misure necessarie per proteggere il personale oncologico e i pazienti affetti da tumore – anche e soprattutto in tempi di crisi – nonché i principali assi per la prevenzione del cancro. In testa, la riduzione dell’inquinamento atmosferico e dell’esposizione all’amianto e il consumo di tabacco e alcol.

Inoltre, come attestano le policies ESMO da qualche anno a questa parte, un’altra questione impegnativa su cui s’intende collaborare con i responsabili politici dell’UE riguarda il modo migliore per garantire un accesso equo alle terapie davvero innovative che entrano oggi nella pratica clinica per tutti i pazienti, ivi compresi, in futuro, quelli affetti da tumori rari. L’equità nell’accesso è anche il motivo per cui l’ESMO si batte, anche attraverso il nuovo manifesto, per il diritto all’oblio dei sopravvissuti al cancro quando si vuole accedere ai sistemi di concessione del credito.
L’ESMO sta inoltre contribuendo all’attuazione della legislazione europea, come il regolamento sulla diagnostica in vitro e l’imminente Spazio europeo dei dati sanitari, destinati ad avere un impatto sulla ricerca in oncologia. Ci si augura a questo punto che i responsabili delle politiche nazionali e dell’UE prestino ascolto alla qualità e quantità delle competenze offerte dall’ESMO.