Skip to main content

I cellulari sono cancerogeni?

By 19 Settembre 2011Maggio 12th, 2021No Comments
Congressi

Speciale ASCO 2011. Riccardo Soffietti, Rete di Neuro-oncologia di Piemonte e Valle d’Aosta

Da qualche giorno si parla molto del rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha stabilito che le radiazioni elettromagnetiche generate dai telefoni cellulari possono essere cancerogene. Ne abbiamo discusso con alcuni oncologi a Chicago, in occasione del congresso ASCO.Secondo un gruppo di lavoro internazionale composto da trentuno specialisti che hanno analizzato centinaia di studi, è ormai certa – sia pure sulla base di prove “limitate” – l’associazione tra l’uso del telefono wireless ed il glioma. Uno studio ha dimostrato un aumento fino al 40% del rischio di glioma tra gli utilizzatori “pesanti”, cioè tra chi usa il cellulare almeno mezzora al giorno per almeno dieci anni: vale a dire, la maggior parte della popolazione giovanile italiana. Secondo l’OMS, occorre tener conto però di errori, casualità e interferenze, per cui alla radiazione elettromagnetica è stata data la classificazione 2B, come potenzialmente cancerogena.A detta di tutti qui a Chicago, occorre subito approfondire l’argomento con nuove ricerche, ma nel frattempo – consiglia Christopher Wild, direttore della IARC – sarebbe opportuno adottare contromisure pragmatiche che riducano comunque l’esposizione, come l’auricolare o l’utilizzo di messaggi.