Skip to main content

Pertuzumab nel tumore della mammella in fase precoce

By 31 Marzo 2021Giugno 3rd, 2021No Comments
A colloquio con...Temi

Pertuzumab è stato già da tempo introdotto con successo nel trattamento del carcinoma della mammella metastatico, portando significativi risultati nella pratica clinica. Ora è stato approvato nella malattia in fase precoce, dove l’obiettivo è ridurre il rischio di recidiva e quindi potenzialmente guarire la paziente. Cosa significa per l’oncologo avere a disposizione nuove ed efficaci armi terapeutiche in questo setting di malattia? Per quale profilo specifico di pazienti è indicato? Lo abbiamo chiesto a Paolo Pronzato, Direttore UO Oncologia Medica 2 al Policlinico San Martino di Genova, che ci ha spiegato qual è il beneficio clinico del doppio blocco trastuzumab +pertuzumab rispetto ad altri setting e terapie di ottimizzazione e quali dati emergono dallo studio APHINITY e quali sono i vantaggi associati alla nuova terapia per le pazienti a più elevato rischio di recidiva in termini di efficacia e di tollerabilità.