Skip to main content

Immunoterapia nel mRCC, update del CheckMate 025

By 8 Novembre 2018Maggio 12th, 2021No Comments
A colloquio con...Temi

Lo studio CheckMate 025, i cui risultati sono stati pubblicati per la prima volta nel 2015, aveva messo in evidenza la superiorità della terapia con nivolumab rispetto a una con everolimus nel trattamento del carcinoma renale metastatico in seconda linea di trattamento. Di recente sono stati presentati i dati del follow up a 3 anni, i quali hanno confermato la migliore efficacia e sicurezza dell’approccio immunoterapico. Il commento di Luigi Leo dell’UOC di Oncologia dell’AORN Ospedali dei Colli Monaldi-Cotugno-C.T.O. di Napoli.