Se non visualizzi correttamente questa newsletter leggi la versione online.
Logo banner
Numero 51, 6 ottobre 2014
"Il fattore prognostico più importante per il paziente è il primo medico che incontra.
Tanto più vero quanto più precoce lo stadio di malattia."
Fortunato Ciardiello
Twitter 28.09.2014

Speciale ESMO 2014 - Prima puntata

Gli hotspot di Pinto

image Sugli studi clinici più consolidamenti che novità, secondo Carmine Pinto (Ospedale Maggiore di Parma). Fra i temi “caldi” del Congresso, l’importanza della caratterizzazione molecolare, il ruolo dell’oncologia medica nei processi istituzionali e quello delle agenzie regolatorie su accesso, gestione e rimborso del farmaco.
CONTINUA

Rene: promesse dall’immunoterapia

imageL’indagine trasversale sull’immunologia nei vari comparti d’organo ha riguardato anche i tumori genitourinari. “Siamo in fase iniziale di sviluppo, ma i dati disponibili sono estremamente confortanti”, commenta Camillo Porta (Policlinico San Matteo, Pavia) all’uscita da un simposio dedicato al rene.
CONTINUA

Di Maio: il punto sul polmone

image“Interessante, ma non rivoluzionario” è l’ESMO di Massimo Di Maio (IRCCS Fondazione “Pascale”, Napoli), che commenta i dati riguardanti i tumori del polmone: gli studi presentati potrebbero impattare positivamente sulla pratica clinica, se non nell’immediato, almeno nel futuro a medio termine.
CONTINUA

S.O.S., qualità di vita ancora in pericolo

imageMolti studi all’ESMO si sono concentrati su come migliorare la qualità della vita dei pazienti oncologici. Giuseppe Curigliano (IEO) li ha raccolti sotto l’acronimo S.O.S., che sta per Survivorship, Orphan diseases, Supportive cares.
CONTINUA

Immunoterapie e umanizzazione delle cure

imageAd ESMO 2014 l'ex Presidente del MASCC Matti Aapro descrive il difficile rapporto tra nuove cure immunoterapiche e terapie di supporto: la chiave di volta è la personalizzazione.
CONTINUA
 

In evidenza

Melanoma avanzato: nuova combinazione target

imageA Madrid, lo studio coBRIM evidenzia una PFS maggiore con l’associazione di cobimetinib e vemurafenib rispetto al trattamento con il solo vemurafenib.
About Us
 


Da Madrid in che direzione

Le cifre da record di questo ESMO testimoniano il successo della politica ecumenica societaria. L’Italia resta la nazione con più iscritti, ma anche africani e asiatici sono in crescita costante. Non a caso, nel dicembre 2015 Singapore ospiterà il primo ESMO ASIA.
About Us

Oncotweet

@Oncoinfo_it - 26 set
#ESMO14 More than 70% of young oncologists in Europe suffer symptoms of burnout @MassimoDiMaio75 @myESMO @fotiosloupakis @lucadf

@Oncoinfo_it - 26 set
International Coordinated action is needed to ensure new cancer-fighting drugs are approved in a timely manner #ESMO14 @cancermd @SCinieri

@Oncoinfo_it - 27 set
#ESMO14's record: 18.500 attendees. Quantity = quality? @myESMO @CPRT65 @PAscierto @MassimoDiMaio75

@OncoVip - 27 set
#ESMO14 @MassimoDiMaio75: It's a common trend among oncologists underestimate subjective collateral effects as CINV @myESMO @Oncoinfo_it

@PAscierto - 27 set
#ESMO14 @Oncoinfo_it Next challange for melanoma treatment is combination: the new motto is Combine, combine, combine.
 
Si ringrazia, per il supporto
non condizionato a questo numero:

BMS
Archivio | Scrivici
Copyright© 2014 Il Pensiero Scientifico Editore
Per non ricevere più questa newsletter inserite la vostra email e cliccate sul pulsante: