Se non visualizzi correttamente questa newsletter leggi la versione online.
Logo banner
Numero 39, 31 ottobre 2013
"Finché la malattia è qualcosa che s’impossessa degli uomini, qualcosa che questi «prendono» o da cui sono «colti», le vittime di questo processo naturale possono essere esentate da ogni responsabilità per la loro condizione"
Ivan Illich

Speciale AIOM 2013

Terapia del carcinoma prostatico

imageOltre alle terapie tradizionali per il carcinoma della prostata resistente alla castrazione, vi è una serie di nuovi farmaci mirati al blocco del recettore androgenico, meccanismo che mantiene un ruolo cruciale anche nella fase in cui la malattia diventa resistente alla chemioterapia. Tra questi, enzalutamide, prossimamente disponibile in Italia, dopo la pubblicazione sul NEJM dei risultati dello studio di fase III AFFIRM, presentato all’AIOM da Orazio Caffo (Ospedale Santa Chiara, Trento)
CONTINUA

"In pratica..."

imageIl Pensiero Scientifico Editore ha presentato all’AIOM una sintetica messa a punto firmata da Carmine Pinto (VIDEO). L’argomento (la personalizzazione delle cure) rispecchia l’attuale vivo interesse della comunità oncologica per i temi attinenti la metodologia clinica e l’organizzazione sanitaria.
CONTINUA 

Anticipazioni

Qualità delle cure palliative

imageSan Diego ospita in questi giorni il Simposio 2013 sulla qualità dell’assistenza promosso dall'ASCO, a dimostrazione della sempre crescente attenzione che la sanità rivolge alle terapie di supporto per un’oncologia sempre migliore e per outcome sempre più favorevoli alle persone malate.
CONTINUA
 

Video

Prostata. Ne parliamo con…

@Oncoinfo_it

Oncotwitt

I twitt degli Oncologi dal congresso AIOM

#AIOM2013 Giusti: "La lettura critica dei risultati degli studi clinici un pilastro nella formazione dei giovani oncologi".

#AIOM2013 Sponghini: "Restiamo padroni delle nostre scelte prescrittive liberi e indipendenti".

#AIOM2013 Santini sul colonretto: "Buon lavoro del gruppo GONO per mole e qualità di impegno".

#AIOM2013 Rizzo: "Interessante e vivace sessione educazionale x i tumori GU: poche novità, tante proficue riflessioni cliniche".

#AIOM2013 Paolo Jacoponi (infermiere): "Il mio primo AIOM: l'impressione è di molti problemi sollevati, ma poche soluzioni".

#AIOM2013 Sandro Carucci (infermiere): "Il congresso serve proprio a questo: spunti per il confronto tra figure professionali".
 
Un ringraziamento speciale agli amici
oncologi che hanno partecipato al nostro
servizio di twitting.
Archivio | Scrivici
Copyright© 2013 Il Pensiero Scientifico Editore
Per non ricevere più questa newsletter inserite la vostra email e cliccate sul pulsante: